A Montemurlo città in silenzio tra commozione e rabbia per la morte di Luana

AGI – A un giorno di distanza dalla tragedia di Luana D’Orazio, la giovane madre di 22 anni uccisa da un macchinario dell’azienda tessile dove lavorava, la comunità di Montemurlo nel Pratese si ferma per stringersi virtualmente attorno alla famiglia colpita dal lutto.

“Sono profondamente scosso da quanto avvenuto – commenta il sindaco di Montemurlo, Simone Calamai –  e mi fa ancor più male sapere che questa ragazza era madre di una bambina, un pensiero che mi lascia davvero sgomento”.  

Dello stesso avviso, anche l’assessore comunale e vicesindaco, Giuseppe Forastieri che ieri poco l’incidente si è presentato in azienda: “La cittadinanza è s

 » Continua a leggere su AGI.IT…