Uno studio rivela che il lockdown peggiora le condizioni dei malati di demenza

AGI – L’isolamento del primo lockdown ha accelerato il processo di decadimento delle funzioni cognitive dei pazienti con demenza. Questo il risultato di uno studio condotto da un gruppo di medici dell’Asl di Vercelli dei reparti di Neurologia, Geriatria e Psicologia clinica e pubblicato sulla rivista internazionale “International Journal of Environmental Research and Public Health”.

Lo studio ha riguardato 132 persone con un’età media di 78 anni colpit

 » Continua a leggere su AGI.IT…