Con la pandemia c’è stato un boom di allergie agli acari

AGI – Altro che pollini. In questa nuova primavera in pandemia a dare il tormento agli italiani allergici sono gli acari, microscopici “animaletti” che si celano nella polvere.

Considerati “nemici invernali”, in tempi di Covid-19, ora che si trascorre più tempo in casa, diventano i principali responsabili di allergie. Lo sostiene Catello Romano, pediatra-allergologo e docente nel corso di formazione professionale ECM di Sanità In-Formazione per Consulcesi Club dal titolo “Allergie e Covid-19. L’aderenza alle terapie ai tempi della pandemia”.

I sintomi dell’allergia agli acari sono piuttosto comuni: starnuti, tosse e nei casi più gr

 » Continua a leggere su AGI.IT…