La Guardia di Finanza al Ministero della Salute per il piano pandemico non aggiornato  

AGI – Entra nel vivo l’inchiesta della Procura di Bergamo sul piano pandemico, alimentata dalla denuncia di Francesco Zambon, il funzionario dell’Oms che ha raccontato di essere stato  invitato ‘con le cattive’ dal numero due dell’organizzazione, Ranieri Guerra, a posticipare la data  dal 2006 al 2017 per farlo sembrare aggiornato.

Su disposizione dei magistrati, la Guardia di Finanza ha effettuato acquisizioni e sequestri, soprattutto di materiale informatico,  al Ministero della Salute, all’Istituto Superiore della Sanità,

 » Continua a leggere su AGI.IT…