Il più grande evento sul digitale diventa ‘diffuso’, al via iscrizioni DIG.eat

ROMA – Il maggiore evento d’Italia dedicato al digitale si trasforma un ‘racconto diffuso’ con un programma distribuito in 30 giorni di appuntamenti in streaming che coinvolgeranno stakeholder ed esperti del settore pubblico e privato. Sono aperte le iscrizioni al DIG.eat, organizzato da ANORC e Digital&Law Department, che si terrà dal 18 gennaio al 12 febbraio 2021 su una piattaforma online costruita ad hoc e sarà come sempre gratuito.

La sua XIII edizione, dopo il successo dell’anno passato al Teatro Eliseo di Roma, ospiterà un palinsesto di più di 100 ‘eventi’ di diversa tipologia: web conference, talk, webinar e podcast, ciascuno dedicato a una tematica specifica, animati da 150 relatori tra esperti di rilevanza nazionale e addetti ai lavori.

Come ogni anno, il DIG.eat sarà ispirato a un tema in grado di interpretare e sostenere il confronto critico e costruttivo sul percorso di digitalizzazione e privacy del Paese. Non a caso questa edizione è dedicata al “C’era un volta” un leitmotiv preso in prestito dal mondo della narrativa per ribaltare le logiche stesse dello storytelling: passato, presente e futuro del digitale comporranno i tre momenti della narrazione del DIG.eat che si concentrerà sulla (vera) storia del Sistema Paese, per come l’abbiamo vissuta negli ultimi 15 anni e per come lo vivremo nei prossimi.
Hanno scelto di far parte del racconto DIG.eat 2021: Agenziaimpresa di Gruppo APM; Archivium; Aruba; Bremp; CSQA; Dgroove; HiT Internet Technologies; Indicom; Lending Solution; SIAV.

Per informazioni, consultate la pagina ufficiale dell’evento: https://anorc.eu/dig-eat/.

Per iscrizioni: https://www.digeat.it/.

 » Continua a leggere su DIRE.IT…