Uno degli effetti collaterali della pandemia è la precarietà abitativa

AGI – L’aumento della povertà, registrato dall’inizio della pandemia, sta assumendo aspetti preoccupanti a diversi livelli. Tra i bisogni primari espressi dalle famiglie più fragili, oltre al necessario per mangiare, c’è anche quello di un alloggio garantito.

È quanto afferma la Comunità di Sant’Egidio

 » Continua a leggere su AGI.IT…