Usa, sostenitori di Trump assediano il Congresso. Il presidente: “Restate pacifici”

Uomini armati hanno fatto irruzione al Congresso Usa bloccando la seduta che avrebbe dovuto ratificare la vittoria di Joe Biden

ROMA – “No alla violenza”, perche’ “noi siamo il Partito legge e ordine”: cosi’ su Twitter Donald Trump, presidente uscente degli Stati Uniti, dopo l’irruzione dei suoi sostenitori oggi al Congresso a Washington. “Chiedo a tutti al parlamento di essere pacifici” ha scritto Trump.

“No alla violenza; ricordate, noi siamo il Partito legge e ordine”. Migliaia di sostenitori di Trump si erano radunati a Washington in una delle manifestazione piu’ partecipate per denunciare presunte irregolarita’ alle presidenziali del 3 novembre. L’iniziativa era coincisa con il giorno nel quale il Congresso era chiamato a ratificare la vittoria del presidente eletto Joe Biden.

“Non ci arrenderemo mai, non concederemo mai” la vittoria, aveva detto oggi Trump: alle sue parole era seguito un assalto a Capitol Hill, il parlamento, dove e’ stata sospesa la seduta. Con la probabile vittoria democratica in entrambi i seggi del Senato dove si e’ votato ieri in Georgia e il rifiuto del vicepresidente Mike Pence di forzare la mano al Congresso, i giorni di Trump alla Casa Bianca sono contati. Il giuramento di Biden e’ previsto il 20. Secondo l’emittente Cnn, il vicepresidente Mike Pence, che presiedeva la seduta del Congresso per certificare la vittoria di Biden, e’ stato evacuato dal Congresso. Al sicuro sarebbe anche Kamala Harris, vicepresidente eletta insieme con Biden.

 » Continua a leggere su DIRE.IT…