Covid, il presidente Bonaccini si appella agli emiliano-romagnoli: “Vaccinatevi”

BOLOGNA – Stefano Bonaccini insiste: “mi auguro che la crisi di Governo non ci sia, perché abbiamo bisogno di un Governo nel pieno delle sue funzioni per mettere in campo in poche settimane un progetto di rinascita per il paese” attraverso il Recovery Fund. Una crisi di Governo adesso, sottolinea Bonaccini durante la conferenza stampa di fine anno, “rischierebbe di impantanare il lavoro” sui fondi Ue. A questo proposito, afferma ancora il presidente dell’Emilia-Romagna e della conferenza delle Regioni, “Gentiloni dice cose sacrosante, quantomeno nel richiamare il nostro paese a cogliere questa grande opportunità. Siamo ancora in tempo, ma mancano poche settimane”.

“NO ALL’OBBLIGO, SÌ AL CONVINCIMENTO”

“Faccio un appello a tutti gli emiliano-romagnoli ad andare a vaccinarsi, ad avere fiducia. Non abbiamo bisogno dell’obbligo ma del convincimento sì”. Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che dedica le sue parole di fine anno al piano vaccinale partito due giorni fa con le prime 975 dosi ai sanitari e al personale e ai degenti delle strutture per anziani. “È molto confortante che oltre 95% degli operatori sanitari ci sta dicendo di sì. Confido in una risposta altrettanto forte degli emiliano-romagnoli”. La strada maestra, torna a sottolineare Bonaccini durante la tradizionale conferenza stampa di fine anno, non è l’obbligo, che “potrebbe essere persino un problema in questo momento rispetto alla volontà di vaccinare più persone possibile”.

LEGGI ANCHE: Emilia-Romagna, Bonaccini: “Ok alle restrizioni, ma spero in una tregua”

“Siamo pronti ad avviare dal 31 dicembre la campagna di vaccinazione vera e propria, con un cronoprogramma di consegna delle dosi che è già stato definito e organizzato dalla Regione, come sempre insieme alle aziende sanitarie”, afferma il presidente Stefano Bonaccini. “Ci attende- prosegue- un percorso impegnativo, ma è il percorso a cui guardiamo con speranza e fiducia per uscire dalla pandemia. Il 27 dicembre tutto è andato bene e la macchina è pronta per affrontare ora un periodo tanto complesso dal punto di vista organizzativo, quanto importante dal punto di vista medico”.

IN ARRIVO ALTRE DOSI PFIZER IN REGIONE

Bonaccini conferma l’arrivo a breve di altre dosi in regione: si procederà ad un ritmo di 40.000-50.000 dosi di siero Pfizer a settimana con l’obiettivo di vaccinare completare entro febbraio tutti i 180.000 della prima tranche,

 » Continua a leggere su DIRE.IT…