Premi AiCS 2020 ad associazioni: imprese e giornalisti con il cuore green

ROMA – C’è anche il Premio ‘Scudo’, che verrà conferito alla giornalista Sabrina Giannini e al geologo divulgatore Mario Tozzi in segno di sostegno per le loro inchieste ‘scomode’, tra le novità del Premio AiCS Ambiente, giunto alla terza edizione e istituito dalla commissione ambiente di AiCS (Associazione Italiana Cultura e Sport) per celebrare enti, giornalisti, associazioni e singoli cittadini che si siano spesi in maniera particolare per la sensibilizzazione al corretto rapporto dell’uomo con l’ambiente, quest’anno patrocinato dall’Ordine Nazionale dei Biologi. È fissato per mercoledì 16 dicembre alle 18 l’appuntamento con la cerimonia di consegna, guidata dal coordinatore di AiCS Ambiente, Andrea Nesi, e trasmessa in diretta Facebook (sulle pagine @AICSCommissioneAmbiente  e @Aicsdn).

IL PREMIO CONSAPEVOLEZZA

 Altra novità dell’edizione 2020, è il ‘Premio consapevolezza’, dedicato a documentari che si sono distinti per il loro contenuto ambientalista ed un linguaggio innovativo e che diventeranno strumento di formazione per i giovanissimi e gli studenti in una serie di iniziative che l’Aics organizzerà nel 2021. I quattro documentari vincitori sono: “The game changers” (i cui autori James Wilcks e Joseph Pace saranno collegati alla cerimonia di premiazione), “Kiss the ground”, “Woman of impact: changing the world” e “Rotten”.

LE ALTRE SEZIONI DEL PREMIO AICS AMBIENTE

Ma sono diverse altre le sezioni ed i rispettivi vincitori del Premio Aics Ambiente. Il Premio ‘Coinvolgiambiente’ – per l’utilizzo intelligente della comunicazione a servizio dell’educazione ambientale – all’Istituto Pangea, onlus italiana specializzata nel campo dell’educazione ambientale e della formazione professionale per i parchi e le riserve naturali. Il Premio Guerrieri dell’Ambiente – rivolto ai singoli cittadini o piccoli gruppi che si sono distinti per azioni meritevoli in ambito ambientale – va a Salvaguardiamo Bracciano, gruppo di cittadini che mantiene pulito il territorio.Il Premio Roberto Mancini – intitolato al poliziotto che per primo indagò sulla terra dei fuochi e assegnato sulla scorta delle segnalazioni pervenute dalla sua squadra – va a Bioforcetech, l’azienda che converte le acque reflue in energia pulita.
Come accennato c’è poi lo ‘Scudo AiCS Ambiente’,

 » Continua a leggere su DIRE.IT…