Ue, Von der Leyen: “L’Europa deve superare le fragilità dopo il Covid”

Nel suo discorso sullo stato dell’Unione, la presidente della Commissione rilancia le sfide su ambiente, migranti, salute e digitale

ROMA – “Questo è il momento dell’Unione europea, che deve affrontare un momento di fragilità”. E’ il primo tema affrontato da Ursula von der Leyen, presidente della Commissione, durante il suo discorso sullo Stato dell’Unione al Parlamento europeo.

“L’economia europea ci protegge da rischi come povertà, disoccupazione e malattie: e in più crea opportunità e prosperità”, ha detto la presidente.

VON DER LEYEN PRONTA A TAGLIO 55% EMISSIONI ENTRO 2030

La presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha confermato che proporrà il taglio del 55 per cento delle emissioni entro il 2030, rispetto ai livelli del 1990. “Vogliamo essere i leader nella transizione climatica”, ha detto von der Leyen durante il discorso sullo Stato dell’Unione.

“L’Unione europea sarà capofila, e il resto del mondo ci seguirà: l’obiettivo è sicuramente ambizioso ma è anche raggiungibile”.

Von del Leyen ha chiarito che “il 37 per cento di NextGenerationEu sarà dedicato interamente agli obiettivi del Green deal“, quindi la presidente della Commissione europea ha assicurato: “rivedremo tutte le normative climatiche ed energetiche e soprattutto promuoveremo l’energia rinnovabile. Non lasceremo nessuno indietro”, ha concluso sul tema von der Leyen.

VON DER LEYEN: AL LAVORO SU PATTO PER SALVATAGGI IN MARE

Un nuovo Patto sulle migrazioni annunciato per la settimana prossima, con alla base il principio dei salvataggi in mare: questo l’annuncio di Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, durante il discorso sullo Stato dell’Unione in Parlamento a Bruxelles. “Gli Stati più esposti devono sapere di poter contare sulla solidarietà di tutti: le migrazioni devono essere gestite insieme”, ha chiarito von der Leyen.

La presidente della Commissione si è poi concentrata sul campo profughi di Moria, nell’isola greca di Lesbo, rivelando un “progetto pilota congiunto con le autorità locali per costruire un nuovo campo”.

Infine, la presidente ha esortato a garantire migliori condizioni di vita per i migranti che si trovano in territorio europeo: “sono pieni di capacità e talenti,

 » Continua a leggere su DIRE.IT…