VIDEO | Metodo Montessori e anziani fragili: le applicazioni in un libro

ROMA – Un secolo e mezzo fa nasceva Maria Montessori, l’educatrice e la scienziata che ha rivoluzionato il modo di fare pedagogia. Al Metodo Montessori e alle sue applicazioni, declinate oggi alla terza età, è dedicato un nuovo libro, “Il metodo Montessori e gli anziani fragili. Principi e metodi per migliorare il benessere e le autonomie“, scritto da Federica Taddia, Ruggero Poi, Annalisa Perino ed edito da Erickson. Il volume descrive, anche attraverso schede pratiche, i livelli di benessere psicofisico raggiunti dai pazienti fragili attraverso l’applicazione dei principi montessoriani. 

Ad approfondire l’argomento con l’agenzia di stampa Dire è la prima autrice, la dottoressa Federica Taddia, Responsabile del servizio Socio educativo di Villa Serena e Villa Ranuzzi di Bologna, strutture aderenti al Consorzio Colibrì. 

– In che modo il celebre modello educativo Montessori può essere applicato alla terza età?

“Sicuramente già Maria Montessori negli ultimi anni della sua vita aveva parlato di una ‘lunga infanzia umana’ proprio per sottolineare come in realtà l’esistenza sia caratterizzata da tappe di sviluppo diverse, ognuna delle quali richiede una competenza specifica. Riprendendo proprio i principi che avevano caratterizzato il nostro percorso di studio, abbiamo cercato di mettere in pratica tali principi e così insieme con Annalisa Perino e Ruggero Poi, gli altri due autori del volume, abbiamo portato avanti questo percorso all’interno di Villa Serena e Villa Ranuzzi. Queste due strutture sono state le prime in Italia ad aver implementato questo metodo per la terza età appurando così che questo poteva essere ben applicato agli anziani e a quelle che sono le esigenze e l’età della persona anziana coinvolta”. 

– Quanto è importante formare gli operatori sanitari e tutti i professionisti della salute anche attraverso testi come il suo?

“Credo sia molto importante, anche perché il metodo Montessori insegna la cosiddetta ‘educazione indiretta’: un modo cioè di imparare a non interferire e a seguire quelli che sono i ritmi della persona. I ritmi del bambino,

 » Continua a leggere su DIRE.IT…