Italy Sea Houses Cinque Terre

Non si trovano ancora quasi 45 mila minori scomparsi negli ultimi 45 anni

Dal 1974 al 2019 le denunce di scomparsa riferite a minorenni sono state 129.181, con 84.782 ritrovamenti. Devono essere rintracciati, dunque, 44.399 minorenni, e cioé il 72,74% del totale di tutti gli scomparsi da ritrovare. Dei 44.399 minori da rintracciare 2.551 sono italiani e 41.848 (pari al 94,24%) stranieri.

Questi alcuni dei dati contenuti nell’ultima relazione (la 22esima) del Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, Giuliana Perrotta, presentata lo scorso 20 febbraio a Montecitorio. Si tratta di un fenomeno relativamente recente che e’ da collegarsi all’aumento degli arrivi di migranti sulle nostre coste a partire dal 2014 e che ha raggiunto il suo picco nel 2016, per poi subire una costante diminuzione.  

Le iniziative della Polizia

Anche la Polizia di Stato partecipa alla Giornata internazionale per i minori scomparsi. Quando scompare un minore le situazioni da affrontare sono diverse: fughe da casa di adolescenti, sottrazioni di bambini – anche molto piccoli- da parte di un genitore, minori stranieri che si allontanano dagli istituti di accoglienza e altri casi piu’ diversi in cui possono correre gravi pericoli.

Tutte le situazioni in cui un minore scompare, qualunque siano le circostanze, devono essere gestite senza ritardo e senza tralasciare nessuna possibilità di ricerca. Le linee guida emanate dal Commissario Straordinario del Governo per le Persone Scomparse, i piani provinciali di ricerca adottati dai Prefetti costituiscono, in tal senso, un solido riferimento.

L’esigenza di individuare strumenti di intervento sempre piu’ efficaci a tutela dei minori a rischio ha spinto la Polizia di Stato a sviluppare rapporti di collaborazione con importanti organizzazioni internazionali particolarmente attive nella diffusione di tecnologie d’avanguardia che consentono, se ritenuto utile alla localizzazione del minore, il diretto coinvolgimento di cittadini. E’ per questo che dal 15 marzo 2000 la Polizia di Stato ha aderito al network internazionale (che ora conta 30 Paesi) dell’ICMEC – International Center for Missing and Exploited Children attivando il sito italiano per i bambini scomparsi.​

Sul sito web, gestito dalla Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, vengono pubblicati i casi di minori scomparsi per i quali gli Uffici che procedono sul territorio alle ricerche, ritengono opportuno conferire ampio impatto mediatico. L’inserimento del caso viene deciso attraverso valutazioni condivise con l’autorità giudiziaria e con il genitore.

Per i casi di “lungo termine” è anche possibile inserire le immagini age progressed. Anche quest’anno la Polizia di Stato aderisce alle iniziative internazionali sul tema. In partnership con ICMEC, collabora alla campagna di sensibilizzazione per la Giornata Internazionale per i Minori Scomparsi, denominata per il 2020 Football Cares / Il calcio unito per celebrare il 25 Maggio lanciata anche con il supporto della FIFA e della European Club Association (ECA).

 » Continua a leggere su AGI.IT…