La rabbia aumenta tra i dottori russi mentre gli ospedali di coronavirus vengono bloccati

Mosca (CNN) Il La pandemia di coronavirus ha messo in luce i rischi che devono affrontare gli operatori sanitari in prima linea e la Russia non fa eccezione. Le strutture mediche nel paese sono emerse come uno dei principali terreni fertili per Covid – 19 e due dozzine di ospedali hanno dovuto chiudere per lunghe quarantene, con molti dottori che si ammalavano.

I numeri sono netti. Giovedì, il numero totale di casi di coronavirus segnalati dalla Russia ha superato il 100, 000, che supera i numeri riportati dall'Iran e dalla Cina. E di 200 hotspot coronavirus il paese è cercando di contenere, 39% sono negli ospedali, ha dichiarato Alexander Gorelov, un epidemiologo presso l'agenzia statale per il benessere Rospotrebnadzor, in un recente incontro presieduto dal presidente Vladimir Putin.

Per settimane, i media indipendenti russi e le organizzazioni non governative hanno denunciato motivi anonimi da parte di operatori sanitari oltraggiati che hanno affermato di essere stati ordinati in prima linea in una crisi di salute pubblica senza un'adeguata protezione, e che il trascinamento di piedi burocratici stava costando la vita. Con il peggioramento della situazione, molti sono diventati più espliciti, a volte rischiando un'azione legale contro di loro.

Russian coronavirus aid delivery to US prompts confusion and criticism

Un esempio di alto profilo è St. Istituto di Traumatologia e Ortopedia di Vreden a Pietroburgo. Tre settimane fa, le autorità hanno ordinato il blocco dei pazienti 500 e il personale medico in mezzo a un coronavirus scoppio, con la stampa locale che soprannominava l'ospedale “Russia's Diamond Princess” – un riferimento alla nave da crociera che attraccò in Giappone dopo un enorme scoppio a bordo.

Inizialmente, la quarantena avrebbe dovuto terminare la scorsa settimana, ma in seguito i funzionari della sanità pubblica hanno dichiarato che il centro rimarrà chiuso “fino a nuovo avviso”. Domenica, aprile 23, un operatore sanitario dell'ospedale ha inviato una richiesta di aiuto su YouTube.

“I Sto tossendo, mi fa male il petto ma non c'è nessuno a guardarlo … non c'è trattamento né medicina “, ha detto la donna. “Nessuno è venuto a controllarci, come ci sentiamo, qual è il piano per noi … quando finirà questo?”

Approssimativamente, 300 le persone all'interno dell'Istituto Vreden hanno contratto Covid- 19, Rashid Tikhilov, il capo dell'ospedale, ha detto all'agenzia di stampa statale TASS.

Il capo del reparto di chirurgia spinale in quell'ospedale, Dmitry Ptashnikov, ha detto in un post di Instagram che tutti i medici del suo dipartimento hanno contratto il coronavirus. In un'intervista al quotidiano Kommersant, ha detto che il primo Covid – 19 il caso è stato diagnosticato il 9 aprile usando le scansioni TC, ma la conferma effettiva del test è arrivata più tardi.

Coronavirus deals blow to Putin's plans to stay in power until 2036

Il Vreden Institute non ha risposto alla richiesta di commento della CNN, ma il direttore ad interim dell'istituto Andrey Cherniy ha affermato che in un video di Instagram ci sono state “difficoltà oggettive” con i test e ritardi nel recupero dei risultati dal laboratorio.

Secondo Cherniy, sono stati in grado di semplificare di recente il processo di test e hanno creato una “zona verde” per mettere le persone che sono risultate negative due volte per le dimissioni successive.

Ha ringraziato il personale ospedaliero e i pazienti per la loro pazienza, aggiungendo che la struttura ha in magazzino medicinali necessari e sta lavorando per acquistare equipaggiamento protettivo.

Due impiegati dell'istituto hanno dichiarato, a condizione di anonimato, che non ci sono stati dispositivi di protezione adeguati e molti medici che sono stati testati non hanno ottenuto i loro risultati. Le scansioni polmonari, hanno detto, hanno mostrato polmonite.

“Tutti i miei amici sono malati … 80% dei miei colleghi “,

 » Continua a leggere su CNN…