Sui trasporti degli studenti ritardi inspiegabili e pericolosi, dicono i presidi

AGI – Un ritardo “inspiegabile” e “pericoloso” perché “rischia di vanificare gli sforzi immani che tutti nella scuola hanno fatto finora”: il presidente dell’Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli, commenta cosi’ all’AGI la mancata intesa sui trasporti. Governo e regioni sono seduti al tavolo delle trattative per trovare un accordo sulle regole da applicare alla ripresa della scuola. “Non è possibile scoprire il 27 agosto che esiste un problema di trasporto pubblico”, prosegue Giannelli. “Lo sappiamo da mesi. E’ un fatto noto e scontato. Se c’è l’esigenza di aumentare le corse perché non lo hanno messo in conto mesi fa?”, si chiede il rappresentante dei presidi. “Si potrebbero comprare più autobus con

 » Continua a leggere su AGI.IT…