Regione Lombardia voleva la zona rossa ad Alzano e Nembro. C’è la prova

AGI – Il verbale del Comitato tecnico scientifico nazionale del 3 marzo scorso nel quale si proponeva al governo l’istituzione della zona rossa anche per i comuni di Alzano Lombardo e Nembro per limitare la diffusione del coronavirus, mostra che ci fu un confronto tra i super esperti e la Regione Lombardia e che quest’ultima propendeva per la necessità di chiudere i due comune della Bergamasca. E’ la lettura dell’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera, che ha commentato con l’Agi, il documento pubblicato integralmente dall”Eco di Bergamo’. 

“Il verbale dà atto di questo: dice che ci siamo sentiti con loro per questo, perché per noi andava fatta. Avevamo visto che gli ultimi due giorni, il 2 e il 3 marzo, il numero dei contagi era c

 » Continua a leggere su AGI.IT…