VIDEO | Bellanova: “Informare i migranti sull’opportunità di chiedere permesso di soggiorno”

Lo evidenzia la ministra per le Politiche agricole, Teresa Bellanova, a margine di un incontro con gli industriali a Napoli

NAPOLI – “Mentre la Lombardia e’ prima per lavoro domestico, la Campania e’ la prima per regolarizzazione del lavoro agricolo, ma e’ evidente che ci sono ancora tante persone che possono accedere alla regolarizzazione e che vanno informate. Il processo di regolarizzazione, soprattutto per chi non ha un datore di lavoro che va a garantire che fara’ un contratto, significa ribellarsi ai caporali, significa avere il coraggio di uscire dai ghetti e dire non ho bisogno di voi, e questo non e’ un percorso facile”. Lo evidenzia la ministra per le Politiche agricole, Teresa Bellanova, a margine di un incontro con gli industriali a Napoli.
“È per questa ragione – sottolinea – che abbiamo, da una parte, allungato fino al 15 di agosto la possibilita’ per presentare le domande e, dall’altro, faccio un appello a tutte le organizzazioni del mondo del volontariato, a tutte le organizzazioni sindacali, alle associazioni datoriali per dire ridiamo dignita’ a queste persone. Intanto informiamoli, facciamo conoscere loro che c’e’ l’opportunita’ di chiedere un permesso di soggiorno, che non significa un permesso per sei mesi, significa poter chiedere un permesso temporaneo e nel momento in cui si ha un contratto di lavoro vedere trasformato quel permesso in un permesso di soggiorno per lavoro”.
LEGGI ANCHE: Migranti, Conte: “Saremo duri e inflessibili”. Bernini: “Governo predica e Lampedusa scoppia”

“AGROALIMENTARE SETTORE CHE HA DATO ‘NORMALITÀ AL PAESE” 

L’agroalimentare e’ “il settore che ha permesso a questo Paese di avere ancora spazi di normalita’. Quando nulla era piu’ normale nella nostra vita, il mondo si chiudeva, le aziende andavano in cassaintegrazione, le persone erano invitate a stare a casa, io ho dovuto invitare gli imprenditori e i lavoratori agricoli della filiera alimentare e della distribuzione a stringere i pugni e a svolgere una funzione istituzionale, perche’ se tutti abbiamo potuto mettere a tavola un piatto di verdura fresca,

 » Continua a leggere su DIRE.IT…