Chi sono i tre stranieri radicalizzati espulsi dal Viminale

AGI – Tre stranieri radicalizzati, un egiziano e due tunisini, sono stati espulsi a seguito di un provvedimento del ministro dell’Interno e di due sottoscritti dai prefetti competenti. Lo rende noto il Viminale sottolineando “l’intensa attività della Polizia di Stato, coordinata dalla direzione centrale per la prevenzione, diretta dal prefetto Lamberto Giannini”.

Nel 2020 sono stati eseguiti ad oggi 28 allontanamenti/espulsioni dei quali 5 con provvedimento del ministro dell’Interno, 19 del prefetto, 2 dell’autorità giudiziaria, 1 per respingimento e 1 per riammissione secondo la “procedura Dubl

 » Continua a leggere su AGI.IT…