Caos treni dopo lo stop di Speranza. Fs: “Cercheremo di garantire i viaggi”. Italo annuncia annullamenti

Articolo aggiornato alle 22.20

AGI – È arrivato il no del ministro della Salute, Roberto Speranza, all’allentamento a bordo dei treni ad Alta velocità delle misure di contenimento dell’epidemia da coronavirus, annunciato venerdì con una serie di precisazione da parte del Mit. Con una nuova ordinanza, il ministro ha ribadito l’obbligo del distanziamento e l’obbligo dell’uso di mascherine.

“Non abbassare il livello di attenzione”

“È giusto – scrive Speranza su Facebook – che sui treni restino in vigore le regole di sicurezza applicate finora. Non possiamo permetterci – dice Speranza – di abbassare il livello di attenzione e cautela. Per questo ho firmato un’ordinanza che ribadisce che in tutti i luoghi chiusi, aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, è e resta obbligatorio sia il distanziamento di almeno un metro che l’obbligo delle mascherine. Questi sono i due principi essenziali che, assieme al lavaggio frequente

 » Continua a leggere su AGI.IT…