Pena di morte, Agenzia Fars: “Fermata in Iran l’esecuzione di tre ventenni”

ROMA – Bloccata l’esecuzione di tre giovani accusati di vandalismo e atti di “guerra” contro la Repubblica islamica per aver partecipato a cortei di protesta in Iran a novembre: lo ha riferito a Teheran l’agenzia di stampa Fars.

Secondo Fars, i magistrati hanno disposto uno stop sulla base dell’articolo 477 del Codice penale. I tre, Amirhossein Moradi e Mohammad Rajabi di 25 anni e Saeed Tamjidi di 27, erano stati condannati a morte venerdi’ dalla Corte suprema dell’Iran.
Nei giorni scorsi in loro difesa si era sviluppata una campagna social, con l’hashtag “Non eseguite la condanna”, in inglese e in persiano.

 » Continua a leggere su DIRE.IT…