A bordo della Sea Watch 3 rischia per i migranti soccorsi. La Guardia Costiera la ferma

La nave Sea Watch 3 non potrà lasciare l’attracco di Porto Empedocle. Almeno non fino a quando l’armatore – e, se sarà necessario, la Germania, Paese dove ha sede l’ong – non avranno risolto le irregolarità trovate sulla nave. 

Quando sono saliti a bordo, gli uomini della Guardia Costiera sapevano dove cercare: la Sea Watch 3 era rimasta in mare per giorni, da quando aveva soccorso 211 persone (28 delle quali sarebbero poi risultate positive al Covid-19) di fatto fuori da ogni controllo delle autorità nazionali.

Nel braccio di ferro che da

 » Continua a leggere su AGI.IT…