Calcio, medici e fisioterapisti a confronto su sicurezza e performance degli atleti

Siamo pronti al fischio d’inizio? Su questa considerazione si sono concentrati i partecipanti al webinar-trasmissione televisiva proposta ai fisioterapisti, ai medici sportivi e a tutti gli appassionati di calcio su AIFI CHANNEL

ROMA – Siamo pronti al fischio d’inizio? Sì, ma con massima cautela, cercando di assimilare i concetti di “gruppo squadra”, di “gestione sicura dei centri sportivi”, di “percorsi differenziati”. Mai il calcio aveva visto un “return to play” così complesso, multidisciplinare e di difficile lettura, come quello attuale dopo l’emergenza COVID19: su queste considerazioni si sono concentrati i partecipanti al webinar-trasmissione televisiva “Riparte il campionato: la gestione dell’atleta dopo il Covid.19”, proposta ai fisioterapisti, ai medici sportivi e a tutti gli appassionati di calcio su AIFI CHANNEL (www.aifi.net), il canale di web-television prodotto dall’Associazione Italiana Fisioterapisti-AIFI, un appuntamento seguito da migliaia di “spettatori digitali” di tutta Italia (il seminario è sempre fruibile in streaming al link: https://youtu.be/wjOJKkz3V4s). 

LEGGI ANCHE: Calcio, l’annuncio di Spadafora: “Il campionato di Serie A riparte il 20 giugno”

Gli interpreti della serata di AIFI Channel, moderati da Simone Cecchetto (Vicepresidente Nazionale AIFI), affiancato da Andrea Piazze (Presidente Nazionale GIS Sport-AIFI), hanno condiviso la loro expertise legata a questi 80 giorni di pandemia spaziando dalla gestione dei primi giorni (l’ultima partita giocata dai professionisti del calcio è dell’8 marzo, poi è arrivato il lockdown), contornata dalla paura del contagio e dalle difficoltà logistiche legate alle prime limitazioni, fino alla recentissima ripresa delle attività sportive di gruppo segnate dall’utilizzo di DPI o esami medici specifici.

“Riparte il campionato di calcio ed inizia una nuova fase per il mondo dello Sport, inedita ad oggi, caratterizzata per gli Atleti dalla ripresa delle attività di gruppo post lockdown”, ha sottolineato Simone Cecchetto nella sua veste di chairman, “Come ci muoveremo come settore globale della medicina sportiva e della fisioterapia?”. Gli esperti coinvolti da AIFI si sono trovati proprio a rispondere ai quesiti che riguardano le conseguenze fisiche dirette ed indirette che il COVID.19 può produrre negli atleti che ne sono stati colpiti,

 » Continua a leggere su DIRE.IT…