È ufficiale: il Gran Premio di Formula 1 torna a Imola

BOLOGNA – Ora è ufficiale: il Gran Premio di Formula 1 tornerà a Imola il 18 aprile di quest’anno. La data della manifestazione, che come nel 2020 ha trovato posto in un calendario del campionato mondiale rivoluzionato dal Covid, è stata confermata questa mattina in conferenza stampa dal presidente della Regione Stefano Bonaccini e dagli organizzatori, in concomitanza con la ufficializzazione del calendario 2021 della Fia, la federazione automobilistica internazionale.

SI CONTA SUL PUBBLICO, MA È “PREMATURO” PARLARE DI BIGLIETTI

Imola ci riprova: tra meno di 100 giorni, quando è in programma il nuovo Gran Premio di Formula 1 (16-18 aprile), si conta di avere pubblico in tribuna all’autodromo Dino e Enzo Ferrari. “Prematuro” parlare di biglietti, precisa il sindaco di Imola Marco Panieri, ma la speranza degli organizzatori e della Regione è che per metà aprile si possano aprire le porte dei circuito agli spettatori, dopo l’edizione a porte chiuse causa seconda ondata di Covid dello scorso novembre. “Ci auguriamo che a metà aprile ci possa essere una timida ripresa anche degli ingressi”, dice il presidente della Regione Stefano Bonaccini, commentando questa mattina in conferenza stampa l’inserimento di Imola nel calendario mondiale 2021.

Ma “non si può avere certezza sulla presenza di pubblico”, precisa il governatore. Per questo l’investimento per portare in Romagna la Formula 1 è stata fatto indipendentemente dalla possibilità degli incassi al botteghino, ma la “speranza è che si possa invertire la curva dei contagi nelle prossime settimane e si possa fare entrare qualcuno a vedere il Gran Premio”. Il Comune e i gestori dell’impianto, comunque, sono già al lavoro per completare il piano che avrebbe dovuto portare in autunno circa 10.000 spettatori al giorno sul Santerno, con accessi monitorati e tribune separate. Peraltro, devono ancora essere rimborsati coloro che avevano acquistato i biglietti per la scorsa edizione: sono 6.000 le domande di risarcimento finora presentate e c’è tempo fino alla fine di gennaio.

LEGGI ANCHE: Bologna, Bordon: “I contagi da Covid aumenteranno a fine mese”

Di sicuro per riportare la Formula 1 a Imola dopo solo sei mesi è già stato fatto un investimento superiore rispetto a quello del 2020, quando Imola la spuntò in situazione di emergenza,

 » Continua a leggere su DIRE.IT…