“Mio padre è grave , ma l’Asp non manda infermieri”

AGI – L’assistenza domiciliare per un malato grave, un uomo di 56 anni, originario di Avola (Siracusa), non viene garantita. Lo denuncia la figlia del paziente, Giorgia D’Amico, per cui il servizio di 62 ore settimanale, concordato con l’Asp di Siracusa, e’ a singhiozzo “a causa

 » Continua a leggere su AGI.IT…