In India vietato il TikTok cinese: arriva Youtube Shorts

Youtube, società del gruppo Google, starebbe approfittando del divieto imposto a luglio dal governo del primo ministro Narendra Modi a TikTok e ad altre 58 applicazioni di Pechino

ROMA – Tra India e Cina ci si mette YouTube. La piattaforma web di video statunitense ha annunciato i test su una prima versione di social media a tema musicale simile al TikTok di proprieta’ cinese da distribuire per il mercato indiano.
Youtube, societa’ del gruppo Google, starebbe approfittando del divieto imposto a luglio dal governo del primo ministro Narendra Modi a TikTok e ad altre 58 applicazioni di Pechino nel contesto delle tensioni provocate da una disputa territoriale su piu’ fronti del confine meridionale e himalayano tra i due giganti asiatici. L’India era il principale bacino di utenza del social cinese, con 120 milioni di iscritti. Con YouTube Shorts, questo il nome dell’app in fase di sviluppo, sara’ possibile realizzare video dalla lunghezza di 15 secondi. Il programma mette a disposizione una serie di strumenti per modificare i filmati, che sarebbero anch’essi simili a quelli di TikTok.

Per il vicepresidente della gestione prodotti di Youtube, Chris Jaffe, l’app “e’ per i creativi e gli artisti che vogliono realizzare corti e video intriganti con nient’altro se non il loro telefono cellulare”. L’annuncio di YouTube e’ arrivato dopo che la societa’ americana Oracle ha fatto sapere di essere in procinto di diventare “trusted technology partner” di TikTok negli Stati Uniti. L’operazione dovrebbe accontentare cosi’ le richieste del presidente Donald Trump, che il 20 agosto aveva chiesto il passaggio di marchio negli Stati Uniti a un gruppo locale entro 45 giorni per evitare l’oscuramento.

 » Continua a leggere su DIRE.IT…