Venduto come un pezzo di ricambio di un’arma. Il caso Davide Cervia

AGI – Bugie, omissioni, depistaggi che hanno attraversato trent’anni. E’ uno dei grandi misteri d’Italia il caso Davide Cervia, l’ex sottufficiale della Marina Militare esperto in tecnologie di guerra elettronica sparito nel nulla a Velletri il 12 settembre del 1990, strappato alla moglie Marisa e ai suoi due figli Erika e Daniele che allora avevano solo 6 e 4 anni.

Un anniversario pesante, accompagnato dall’uscita del libro “Il caso Davide Cervia” (disponibile su Amazon, in formato ebook e cartaceo) che per la prima volta  racconta nei particolari tutta la vicenda con una ricostruzione ragionata, attraverso documenti inediti, retroscena e interviste esclusive ai protagonisti. Lo firma il giornalista Valentino Maimone, che ha seguito questa tragica storia dal suo inizio, quando da giovane cronista, ricorda con AGI fu inviato a seguire una delle prime conferenze stampa della famiglia.

“Non si t

 » Continua a leggere su AGI.IT…