Tg Cultura, edizione del 10 settembre 2020

E’ online l’edizione settimanale del Tg Cultura:

– TURISMO ANCORA IN CRISI, SI TORNERÀ AI DATI 2019 SOLO NEL 2023

Bisognerà aspettare il 2023 per vedere il turismo tornare ai livelli del 2019 e uscire dalla crisi scatenata dal Covid 19. Per quest’anno invece la situazione è ancora “preoccupante” per il settore, con un calo in Italia del 58% per i pernottamenti internazionali e dell’83% per gli arrivi negli aeroporti. “Speriamo ci siano le condizioni per accelerare i tempi, ma dipende anche dai comportamenti individuali”, ha spiegato il ministro della Cultura e del Turismo, Dario Franceschini, che per la ripresa punta al potenziamento delle infrastrutture e la riqualificazione di borghi e strutture ricettive. Tra le iniziative del ministero, anche una campagna social dedicata ai colori del paesaggio.

– ALLE PORTE DI ROMA SPUNTA UNA GRANDE VASCA ANTICA, ED È ENIGMA

Una grande vasca lunga 48 metri e larga 12, piena di acqua, delimitata da strutture di tufo e con uno scivolo che conduce al suo interno. È un grande enigma la nuova scoperta archeologica spuntata a Malafede, a Roma, durante scavi propedeutici alla realizzazione di un complesso residenziale e commerciale. Tra la via Ostiense e la linea ferroviaria Roma-Ostia, la Soprintendenza speciale dal giugno 2019 coordina gli scavi che hanno portato alla luce la grande vasca risalente al IV secolo avanti Cristo. La struttura fa parte di un complesso archeologico attivo per otto secoli e ancora tutto da decifrare nel suo uso. “Roma ci offre ancora sorprese incredibili”, ha detto la soprintendente Daniela Porro che ha annunciato la valorizzazione dei reperti.

– AL VIA LA 24ESIMA EDIZIONE DI FESTIVALETTERATURA MANTOVA

Al via la ventiquattresima edizione di Festivaletteratura Mantova, la kermesse culturale ormai storica che fino al 13 settembre porterà in città eventi dal vivo e trasmetterà per tutti appuntamenti in streaming. Una annata tutta speciale, contrassegnata dalle regole anticoronavirus, ma arricchita dall’apertura di una radio del Festival, dalla pubblicazione di un almanacco e dalla creazione di contenuti speciali per il web: quattro spazi di incontro e partecipazione,

 » Continua a leggere su DIRE.IT…