Le condizioni di Berlusconi a meno di 24 ore dal ricovero

AGI – Silvio Berlusconi “è passato nel giro di 48 ore da essere soggetto asintomatico a paziente con un blando coinvolgimento polmonare” ma la sua sua situazione “è tranquilla e confortante” e non è intubato. Alberto Zangrillo Il primario del San Raffaele e medico curante dell’ex premier, rassicura sulle condizioni del suo assistito più illustre ricoverato da ieri sera con una polmonite bilaterale da Covid nella suite al sesto piano della struttura che l’ha ospitato tante volte. E prova a fare chiarezza anche nella ricostruzione di quanto accaduto, ribadendo la sua versione, quella di un paziente asintomatico fino a ieri sera, in contrasto con le parole del Cavaliere che ieri aveva parlato di “febbre e dolori” nei giorni passati.

L’evoluzione della situazione

“La storia inizia il 2 settembre, 48 ore fa – spiega il direttore del reparto di Anestesia che ha incontrato i cronisti in un’aula dell’Università legata all’ospedale – quando Berlusconi viene sottoposto a tampone nasofaringeo per la ricerca di Sars-Cov-2. Era un tipo di rilievo programmato perché aveva soggiornato in luoghi che erano risultati endemici (focolaio sardo, ndr) per il problema che stiamo trattando da mesi. Abbiamo

 » Continua a leggere su AGI.IT…