L’Iss: “Non basterà un solo caso positivo per chiudere una scuola”

AGI – Cosa fare se un alunno o un insegnante hanno sintomi riconducibili al Covid? E’ arrivato l’atteso rapporto “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di coronavirus nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”, redatto dall’Istituto Superiore di Sanità.

Tra le indicazioni preliminari, identificare un referente scolastico e formarlo, tenere un registro degli eventuali contatti tra alunni e personale di classi diverse, richiedere la collaborazione dei genitori per misurare ogni giorno la temperatura del bambino e segnalare eventuali assenze per motivi di salute riconducibili al Covid-19.

coronavirus istituto superiore sanità chiusura scuole 

© AFP

 A un alunno viene presa la temperatura prima dell’ingresso mella scuola Saint-Exupéry di Parigi 
Si valuterà la circolazione del virus nella comunità

Ma è uno l’elemento importante che emerge dal prontuario: non basterà un singolo caso confermato di Covid per determinarne la chiusura della scuola, “soprattutto se la trasmissione nella comunità

 » Continua a leggere su AGI.IT…