Vacanze alternative lungo i  sentieri degli ‘spalloni’

AGI – Nasce un un sito web dove trovare le informazioni per percorrere da soli o in piccoli gruppi i sentieri dei contrabbandieri, conoscerne la storia, rivivere simbolicamente quei passi e non dimenticare. Li chiamavano ‘spalloni’ perché le merci (tabacco, sale, riso, e generi più disparati, perfino anticoncezionali) venivano portate a spalla nei sacchi o nelle bricolle.

Il contrabbando praticato per decenni tra l’Ossola e il Canton Ticino

Il contrabbando è stat

 » Continua a leggere su AGI.IT…