Sos estate: i consigli del farmacista sul kit da portare in vacanza

A rispondere alle domande dell’agenzia di stampa Dire è la dottoressa Alessia Ramunno, direttrice della storica farmacia Luisa Marchetti, in zona Prati a Roma

ROMA – L’estate, non c’e’ dubbio, porta molteplici benefici a livello fisico e mentale. Ma l’abitudine a vivere per molte ore al giorno all’aria aperta o al mare puo’ esporre le persone a maggior rischio di punture d’insetto, scottature e persino ustioni. Per non parlare poi dell’intestino scombussolato dai mille aperitivi e dalle cene conviviali tipiche della bella stagione. Allora come ridurre i rischi e, soprattutto, quali sono i rimedi fai da te da conoscere prima di chiudere la valigia? A rispondere alle domande dell’agenzia di stampa Dire e’ la dottoressa Alessia Ramunno, direttrice della storica farmacia Luisa Marchetti, in zona Prati a Roma.

– Sono tanti i piccoli disturbi che la stagione porta con se’, uno su tutti il gonfiore e la pesantezza alle gambe. Quali sono i consigli che offre anche ai suoi pazienti in farmacia?

“Le gambe gonfie sono un sintomo sicuramente di stasi venosa, cioe’ di cattiva circolazione periferica che puo’ essere legata a vari fattori, come una posizione sbagliata assunta troppo a lungo ad esempio stando continuamente seduti o in piedi. Altre cause sono invece legate al sovrappeso ma anche all’utilizzo di terapie farmacologiche che un soggetto puo’ dover assumere quotidianamente. Il problema puo’ aumentare con il caldo, soprattutto in quei soggetti che soffrono di capillari fragili oppure edema agli arti inferiori. Per ridurre questi fastidi si suggerisce una corretta alimentazione, un basso consumo di sale e di non eccedere con le proteine animali, favorendo piuttosto il consumo di frutta e verdura – cibi ricchi di vitamine e sali minerali – che facilitano l’eliminazione di ristagni di liquidi corporei soprattutto a livello degli arti inferiori, oltre che ridurre gli stati infiammatori. I rimedi che si possono trovare facilmente in farmacia sono gli infusi e le tisane che stimolano la diuresi e contengono estratti delle piante che svolgono un’azione antifiammatoria, come ad esempio la centella,

 » Continua a leggere su DIRE.IT…