La famiglia di Emanuela Orlandi fa analizzare alcune ossa del cimitero in Vaticano

AGI – La famiglia di Emanuela Orlandi, la quindicenne figlia di un commesso della Prefettura della Casa Pontificia, scomparsa misteriosamente il 22 giugno 1983, ha deciso di fare esaminare alcuni frammenti ossei che erano stati trovati all’interno del cimitero Teutonico in Vaticano. Il legale della famiglia, Laura Sgrò, all’AGI spiega che si tratta di “58 campioni che il Vaticano non

 » Continua a leggere su AGI.IT…