Tg Sanità, edizione del 27 luglio 2020

CORONAVIRUS. SPERANZA: SECONDA ONDATA POSSIBILE, MA ITALIA PIÙ PREPARATA

“Possiamo provare a contenere la seconda ondata se sapremo essere veloci e determinati nell’isolare i casi, individuare i focolai e contenerli immediatamente”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo a ’24 Mattino’ su Radio24. “È evidente che non possiamo avere certezze su settembre/ottobre- ha proseguito Speranza- In alcuni Paesi la seconda ondata è avvenuta. Non è certa, ma dobbiamo considerarla come possibile. E quindi dobbiamo tenerci pronti”. Ma l’Italia oggi è “più forte di quanto lo fosse i primi di febbraio- ha rassicurato poi il ministro- perché abbiamo acquisito conoscenze sul campo. Determinazione e velocità di intervento sono fattori essenziali”.

CORONAVIRUS. SILERI: MASCHERINA ALL’APERTO SE NON SI RISPETTANO DISTANZE

“La mascherina all’aperto se sei troppo vicino va indossata”. Così il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ospite a ‘La Vita in Diretta Estate’ (su Rai Uno), ha sottolineato che ormai questo dispositivo deve essere come gli occhiali: “Quando usciamo la dobbiamo portare con noi”. Se si sta all’aperto e “c’è troppa gente, bisogna metterla. La prevenzione si fa con distanza di sicurezza e mascherina se sei al chiuso”. E anche se in questi giorni colpiscono le immagini della movida e delle spiagge, “le regole” anti-Covid vengono disattese da una minoranza e i dati sono dalla nostra- ha sottolineato Sileri- vediamo piccole variazioni quotidiane, ma abbiamo una media di 150-200 nuovi contagi al giorno, il numero dei morti è sempre più basso e le terapie intensive si stanno liberando”.

CORONAVIRUS. NEL MONDO 15MLN DI POSITIVI, 8MLN SOLO NEGLI STATI UNITIù

La pandemia di Covid-19 continua a diffondersi in tutto il mondo, con 15 milioni di persone positive al Coronavirus, di cui oltre 8 milioni nel solo continente americano. Intanto, a causa della pandemia, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha cancellato la convention repubblicana di Jacksonville, in Florida. “Farò comunque un discorso alla convention in forma differente, ma non avremo una grande folla.

 » Continua a leggere su DIRE.IT…