La droga dell’Isis passava per Salerno   

AGI – Quattordici tonnellate di amfetamine, circa 84 milioni di pasticche con il logo ‘Captagon’, nota come “la droga dell’Isis” o “la droga della Jihad”. È il più grande sequestro a livello mondiale di questo tipo di sostanze quello messo a segno nel porto di Salerno dal Gico (Gruppo investigazione criminalita’ organizzata) della Guardia di finanza di Napoli in esecuzione di un decreto di perquisizione emesso dalla procura di Napoli – Direzione distrettuale antimafia al termine di lunghe e complesse indagini su un’organizzazione con proiezioni internazionali.

La droga – per un valore di mercato di oltre un miliardo di euro – era nascosta in cilindri di carta per uso industriale all’interno di tre conta

 » Continua a leggere su AGI.IT…