Ricostruita la caviglia di una bimba di 9 anni affetta da sarcoma   

AGI – Per la prima volta al mondo è stata ricostruita con osso omoplastico e un chiodo allungabile la caviglia di una bambina di 9 anni, affetta da una rarissima forma di sarcoma osseo, presso l’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, da un’équipe di chirurghi ortopedici della Città della Salute di Torino e dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna. Grazie all’intervento, la piccola paziente potrà tornare a camminare.

La procedura chirurgica è stata effettuata da un’équipe di ortopedici coordinata dal dottor Raimondo Piana (Chirurgia Oncologica e Ricostruttiva dell’ospedale CTO di Torino) insieme al dottor Marco Manfrini e alla dottoressa Laura Campanacci della Clinica di Ortopedia Oncologica del Rizzoli diretta dal professor Davide Donati. 

“Il periodo di cure dura complessivamente quasi un anno – spiega all’AGI il dottor Marco Manfrini del Rizzoli di Bologna – penso che per altri sei mesi almeno la bimba sarà sottoposta a cicli di cure, nel frattemp

 » Continua a leggere su AGI.IT…