“Non siamo talebani, la statua di Montanelli resti”, dice ‘Tobia’

AGI – “Intendevamo aprire un forte dibattito nell’opinione pubblica sulla presenza di simboli apparentemente innocui che invece hanno una storia pesante alle spalle, toponomastica inclusa”. Spiega così, in un’intervista a La Stampa, il gesto suo e del suo gruppo il 25enne che si fa chiamare “Tobia”, studente

 » Continua a leggere su AGI.IT…